Parmalat a testa alta, ma gli analisti consigliano molta prudenza

Inviato da Redazione il Ven, 14/10/2005 - 10:32
Quotazione: PARMALAT
Giornata in rialzo per Parmalat alla Borsa di Milano. Il titolo del gruppo di Collecchio sale dello 0,63%, scambiando a quota 2,63 euro. Nelle sale operative continuano a dire che l'azione è in balia della speculazione e che nessuno prende seriamente posizione, almeno in questo periodo. "La volatilità sul titolo resterà alta fino a novembre quando andrà in campo la partita del rinnovo del cda", spiega una trader. Gli analisti vanno oltre: la maggior parte degli esperti interpellati da Finanza.com sostiene che prima di entrare sull'azione bisogna studiare bene la Nuova Parmalat. "Puntare oggi sulla società di Collecchio significa puntare sulle sue cause legali. Fare qualsiasi assunzione da questo punto di vista è assolutamente aleatorio. E' impossibile fare previsioni", spiega un esperto di una primaria casa d'affari che chiede l'anonimato, aggiungendo: "Parmalat è una scommessa da hedge fund". Anche la chance che aletta tanto gli investitori di un'Opa da parte di qualche grossa azienda su Parmalat non riscuote successo tra gli esperti. "Quale società come Nestlè che è quotata vorrebbe accollarsi i rischi connessi alle cause legali e alle spese che gravano su Parmalat. Cosa potrebbe dire ai suoi azionisti? Nel miglior dei casi se la società di Collecchio vincesse tutte le cause guadagnerebbe 21 miliardi di euro, ma adesso è come puntare sulla roulette. Anche perché a novembre a Parmalat arriverà un nuovo management e forse anche i rapporti con le banche diventeranno più morbidi". Dunque: il consiglio che va per la maggior è essere prudenti. Molti gli analisti che bollano Parmalat con rating neutral mentre i target price oscillano tra 1,5 e 3 euro.
COMMENTA LA NOTIZIA