Parmalat: Tanzi, le banche sapevano del falso in bilancio dal 2002

Inviato da Redazione il Mar, 24/11/2009 - 08:34
Intrecci politici e accuse alle banche. L'udienza di Calisto Tanzi, ex patron della Parmalat ha risposto ieri a parma alle domanda dei pm sul crac dell'azienda di Collecchio. "Contatti con i politici sicuramente ne abbiamo avuti a partire dagli anni '60, sono finiti quando mi sono dimesso", ha ammesso Tanzi. Riguardo alle banche Tanzi ha ammesso che gli istituti sapevano del falso il bilancio già dal 2002. La difesa di Tanzi si è incentrata sulla sua estraneità alla gestione finanziaria del gruppo, ribadendo che è venuto a conoscenza del buco dei conti solo nel novembre 2003.
COMMENTA LA NOTIZIA