1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Parmalat, sono partite le grandi manovre al vertice

QUOTAZIONI Parmalat
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Sono passati due anni e mezzo da quando Enrico Bondi divenne amministratore delegato della Parmalat. Al tempo della guerra dei voti fu tra banche, hedge e distressed fund. Nomi che non erano mai comparsi sulla stampa italiana, come quello di Philip Falcone che guidava con il suo Harbert Fund la carica dei fondi pro-Bondi divennero improvvisamente famosi. E alla fine la conta fu positiva per l’ex manager del risanamento Montedison. Nel frattempo la situazione si è normalizzata. Collecchio produce latte e succhi di frutta. La cassa è piena grazie alle revocatorie bancarie. L’azienda si prepara a staccare un dividendo tra i 250 e i 260 milioni di euro. Ma all’assemblea di aprile scade Bondi. E inizia a circolare l’ipotesi del mandato bis e del voto di lista.