1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Parmalat scivola sul fondo del Ftse Mib, svanisce l’ipotesi del dividendo jumbo

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Forte accelerazione ribassista di Parmalat a Piazza Affari dopo il maxiemendamento del Governo al decreto Milleproroghe che blocca qualsiasi modifica allo Statuto di Parmalat che prevede l’obbligo di distribuire agli azionisti non oltre il 50% dei profitti. Un’ipotesi ventilata dai tre fondi stranieri (Skagen, Zenit e Mackenzie) che hanno riunito in patto il 15,3% del capitale di Parmalat con l’intenzione di presentare una propria lista per il rinnovo del board del gruppo alimentare, in programma il prossimo aprile. I soci esteri chiedono da tempo di poter utilizzare la forte cassa di Parmalat (1,4 miliardi di euro) o attraverso un’acquisizione di rilievo oppure attraverso un dividendo jumbo. Con il maxiemendamento svanisce così l’ipotesi della maxi cedola anche se dovesse uscire di scena l’attuale Ceo Enrico Bondi. E così a Piazza Affari il titolo Parmalat lascia sul parterre oltre 2 punti percentuali a 2,19 euro.

Commenti dei Lettori
News Correlate
MERCATI

Borse europee chiudono piatte

Dopo una prima parte incerta, chiusura di ottava intorno alla parità per le borse europee. Tra le cause della risalita troviamo le indicazioni migliori delle stime arrivate dai dati macro: …

USA

Wall Street apre sotto la parità

Apertura in flessione per Wall Street in scia alle nuove minacce della Corea del Nord di un possibile lancio missilistico. Col riemergere delle tensioni geopolitiche torna la cautela sui listini …