1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Parmalat e Saipem in testa all’S&P/Mib, Ubi precipita sotto quota 20 euro

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Prevalenza di segni meno tra i 40 testimonial dell’S&P/Mib. Sono stati pochi i titoli a strappare dei buoni rialzi, tra questi spicca Parmalat (+1,31% a 3,243 euro) che ha preso la via del rialzo in seguito alla decisione del giudice Drain del Tribunale Federale americano del Fallimento di approvare la richiesta di Parmalat di protezione permanente in base all’art 304 della legge fallimentare statunitense respingendo le obiezioni di Bank of America e di altre parti. Inoltre, la Consob ha reso noto che JP Morgan Chase ha potenzialmente in mano il 5,393% di Parmalat.
Ancora una giornata positiva per Saipem. Il titolo della società petrolifera del gruppo Eni ha fatto segnare un progresso di oltre 1 punto percentuale circa a quota 24,54 euro chiudendo l’ottava sui nuovi massimi assoluti. Permane l’ottimismo su Saipem da parte degli analisti di Ubs che hanno reiterato la raccomandazione buy con prezzo obiettivo a 28 euro dopo un incontro con il management della società. Secondo la casa d’affari elvetica il consensus del mercato su Saipem a livello di utili è inferiore alle effettive potenzialità della società. E’ riuscita a schivare le vendite anche Lottomatica (+0,81%) che ha rimesso il naso sopra la soglia dei 31 euro. Il titolo Lottomatica è stato confermato all’interno della conviction buy list paneuropea di Goldman Sachs con target price a 39,3 euro. La casa d’affari a stelle e strisce ritiene che la privatizzazione delle lotterie statali negli Usa dovrebbe permettere al gruppo Lottomatica di portare a casa rilevanti contratti di lungo periodo.
Tra i titoli maggiormente colpiti dalle vendite figurano invece Ubi Banca (-1,88%), scivolata sotto quota 20 euro, e Seat (-0,66%) che ha comunque recuperato gran parte delle perdite sul finale dopo aver toccato in mattinata i nuovi minimi da inizio anno pagando il downgrade arrivato da Citigroup che ha ridotto il rating di Seat a hold da buy con prezzo obiettivo fermo a 0,49 euro.