1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Parmalat risale la china e si riporta in area 2,2 euro

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Giornata baciata dagli acquisti per il titolo Parmalat che al giro di boa di seduta fa segnare una delle migliori performance del listino milanese con un rialzo del 3,42% a quota 2,21 euro dopo aver toccato un massimo intraday dopo dopo l’apertura a 2,285 euro. Già nelle prime tre sedute di qyesto 2006 il titolo del gruppo alimentare di Collecchio aveva ben performando con un complessivo +3% circa. Da ricordare che da quando il titolo è tornato in Borsa lo scorso ottobre ha lasciato sul terreno oltre 30 punti percentuali in meno di 3 mesi. Le ultime notizie stampa dicono che i pm che stanno indagando sul caso Parmalat ritengono che le banche creditrici dovevano sapere della situazione finanziaria della società di Collecchio prima dell’insolvenza avvenuta nel 2003. Secondo Massimo Gaggiotti di Abis sgr, interpellato ieri da Finanza.com, Parmalat “dal punto di vista industriale il titolo vale 1,8 euro, cui però bisogna sommare le possibili vicissitudini speculative. Attualmente quota a sconto e grazie all’appeal speculativo potrebbe dare buone soddisfazioni”.