Parmalat: migliorano i margini nel 2009, dividendo a 0,104 euro

Inviato da Luca Fiore il Ven, 26/02/2010 - 09:14
Il Cda di Parmalat ha approvato il progetto di bilancio al 31 dicembre 2009. Il fatturato netto si è attestato a 3.964,8 milioni, in crescita di 54,4 milioni (+1,4%) rispetto ai 3.910,4 milioni del 2008; l'andamento positivo è dovuto essenzialmente agli aumenti dei listini prezzi operati in alcuni paesi, frutto di una politica commerciale rivolta al recupero della marginalità. Il margine operativo lordo risulta pari a 367,8 milioni, in crescita di 51,2 milioni (+16,2%) rispetto ai 316,6 milioni del 2008 mentre l'utile di Gruppo è pari a 519,0 milioni di euro, in diminuzione, rispetto ai 673,1 milioni di euro del 2008, di 154,1 milioni di euro. Tale decremento è dovuto prevalentemente ai minori proventi da transazioni raggiunti nel corso dell'esercizio. Parmalat Spa ha invece registrato un utile di 372,8 milioni, dai 615,4 milioni del 2008. Le disponibilità finanziarie nette sono pari a 1.384,6 milioni, in aumento di 275,8 milioni rispetto ai 1.108,8 del 31 dicembre 2008. Il Cda ha approvato la proposta di un dividendo di 0,104 euro per azione (già versato un acconto pari a 0,041 euro per azione, con 0,063 euro a saldo). Qualora l'Assemblea (31 marzo in prima convocazione e 1° aprile in seconda convocazione) approvi la proposta, il dividendo verrà posto in pagamento il 22 aprile 2010, con data di "stacco" cedola in Borsa il 19 aprile 2009.
COMMENTA LA NOTIZIA