Parmalat, il grafico strizza l'occhio al rialzo

Inviato da Riccardo Designori il Ven, 25/02/2011 - 11:05
Quotazione: PARMALAT
La solidità azionaria degli ultimi giorni è uno dei primi elementi che saltano agli occhi guardando il grafico di Parmalat: i titoli del gruppo di Collecchio sono stati infatti solo marginalmente interessati dal violento sell off che ha colpito il Ftse Mib in scia alle problematiche libiche. A favorire tale solidità hanno certamente contribuito alcuni elementi grafici: il primo che salta all'occhio è la presenza in area 2,15 dei supporti statici rappresentati dai vecchi top di metà aprile 2010. A questo elemento si somma la constatazione che le azioni hanno chiuso il gap lasciato aperto a cavallo tra le sedute del 25 e 26 gennaio e la presenza sempre in area 2,15 del 50% del ritracciamento di Fibonacci calcolato sul movimento che dai minimi del 17 dicembre a 1,926 euro è culminato con i top del 28 gennaio a 2,39 euro. In base a tali indicazioni acquisti a 2,184 euro permettono di puntare come primo target a 2,24 euro e come secondo a 2,34 euro. Lo stop invece è collocato a 2,12 euro.
COMMENTA LA NOTIZIA