1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Parmalat: i fondi stranieri puntano su Masera, cresce l’appeal speculativo sul titolo -1-

QUOTAZIONI Parmalat
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Assalto dei fondi stranieri a Parmalat, in particolare all’amministratore delegato, Enrico Bondi, e agli attuali membri del Consiglio di amministrazione. Ieri sera, dopo una girandola di voci sempre più frequenti, alcuni dei maggiori fondi azionisti del gruppo di Collecchio (Mackenzie, Skagen e Zenit) hanno annunciato di aver raccolto in un patto il 15,3% del capitale della società emiliana per coordinare una lista di candidati per il rinnovo del board, previsto il prossimo aprile. In poche parole, Bondi e il Cda potrebbero essere messi alla porta.

Le indiscrezioni in questa direzione sono ormai rumorose. Nomi ufficiali non sono ancora stati annunciati, ma secondo le ultime voci la lista escluderebbe il manager aretino per sostituirlo con un manager dal profilo più industriale che finanziario e, inoltre, proporrebbe Rainer Masera (ex numero uno di San Paolo Imi e ex ministro al Bilancio del governo Dini) come presidente. Gli obiettivi, indicati dai fondi stranieri, permetterebbero a Parmalat una nuova fase di sviluppo con “il rafforzamento sul mercato italiano, il continuo miglioramento della performance operativa, l’ulteriore crescita internazionale anche tramite acquisizioni”.