1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Parmalat: Euromobiliare alza il target price, migliora visibilità revocatorie in corso

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Buone notizie da Parma. Parmalat ha raggiunto un accordo con Bnl, la quale pagherà 103 milioni di euro per chiudere le revocatorie e 9 milioni di euro per chiudere le cause per danni che coinvolgevano la controllata Ifitalia, attiva nel factoring. Tale somma – spiegano gli analisti di Euromobiliare nella nota uscita oggi e raccolta da Finanza.com – corrisponde al 35% di recovery sulle revocatorie, contro il 15% da noi incorporato. Secondo i calcoli del broker la transazione in sè ha un impatto positivo dell’1%. Tanto che gli esperti alzano il recovery ratio sulle revocatorie dal 15% al 25%, senza tuttavia spingersi al 35% “in quanto il caso BNL ci sembra in parte spiegato dal particolare coinvolgimento di Ifitalia nelle cause danni”. Dal punto di vista della valutazione il target price sale del 12% da 3,3 euro a 3,7 euro. “Questo accordo – riprendono ancora gli analisti – può aggiungere momentum al titolo ma dall’altro lato si riapre l’incertezza nelle cause danni negli Stati Uniti”. Ma dato che la prudenza non è mai troppa ad Euromobiliare confermano la raccomandazione hold su Parmalat.