Parmalat: Equita taglia tp a 2 euro da 2,18 dopo i deludenti conti della trimestrale, -2,37% sul Ftse Mib

Inviato da Flavia Scarano il Ven, 29/07/2011 - 11:59
Quotazione: PARMALAT
Parmalat sotto la lente di Equita dopo la deludente trimestrale. "Nonostante il migliore outlook sul fatturato (ora visto sopra i 4,4 miliardi indicati in precedenza), la società ha tagliato la guidance di Ebitda sull'intero 2011 a cambi costanti da 385 a 365 milioni (il consensus era pari a 375)", commentano gli analisti nella nota raccolta da Finanza.com. "Noi eravamo già più prudenti (a 365 milioni) ma tagliamo ulteriormente le stime (-5% a circa 345 milioni). La visibilità sul secondo semestre ci sembra bassa considerato il confronto più difficile sui volumi, il trend ancora in aumento delle materie prime, le incertezze sui costi fissi e le persistenti difficoltà in termini di consumi e scenario competitivo su due mercati importanti quali Australia e Italia (40% del fatturato)", continua la sim milanese, confermando la raccomandazione hold sul titolo ma tagliando il target price a 2 euro dai precedenti 2,18, con Ev/Ebitda implicito di 6,2 volte e P/E unlevered implicito di 13,8 volte. "Le sinergie con Lactalis teoricamente aggiungerebbero valore per circa 30 centesimi ma, in attesa di conoscere il nuovo management e il nuovo azionista, la visibilità sulla loro effettiva implementazione e allocazione ci sembra modesta, in relazione anche al basso flottante post-Opa", conclude il broker. Rosso il titolo a Piazza Affari: in questo momento è scambiato a 1,855 euro in calo del 2,37 per cento.
COMMENTA LA NOTIZIA