Parmalat: Bondi frena su revocatorie, attesa per decisione Consulta

Inviato da Redazione il Mar, 28/03/2006 - 08:47
Quotazione: PARMALAT
L'incertezza sui tempi e sui risultati delle azioni legali per il crac riporta un po' di pressione sul titolo Parmalat in Borsa, dopo che in questo primo scorcio di 2006 il titolo del gruppo di Collecchio è stato protagonista di un balzo di circa 20 punti percentuali. Ieri l'ad Enrico Bondi ha incontrato gli analisti per commentare i risultati 2005 del gruppo alimentare e hanno fatto il punto anche sui vari contenziosi aperti contro banche e revisori ritenuti responsabili del buco da 14 miliardi che ha messo in ginocchio il gruppo parmense. Il primo appuntamento importante sarà quello con la decisione della Consulta sull'ammissibilità delle revocatorie da complessivi 7,4 miliardi. Poi, tra circa un anno e mezzo, dovrebbero partire le cause di risarcimento negli Usa in cui la società ha chiesto danni per altri 13,3 miliardi. Quindi un incasso teorico di oltre 20 miliardi, ma i tempi non strettissimi e l'incognita della decisione della Corte Costituzionale hanno raffreddato gli entusiasmi portando il titolo Parmalat a perdere ieri il 4,21%.
COMMENTA LA NOTIZIA