Parmalat ancora sotto pressione in Borsa, ma Intermonte conferma speculative buy

Inviato da Alberto Bolis il Mer, 16/02/2011 - 09:36
Quotazione: PARMALAT
Parmalat ancora debole a Piazza Affari, dove cede lo 0,23% a 2,157 euro, dopo il maxiemendamento del Governo al decreto legge Milleproroghe che di fatto blocca qualsiasi eventuale modifica allo Statuto della società emiliana che prevede l'obbligo di distribuire agli azionisti non oltre il 50% dei profitti. Un'ipotesi ventilata dai tre fondi stranieri (Mackenzie, Skagen e Zenit) che hanno riunito in patto il 15,3% del capitale di Parmalat con l'intenzione di presentare una propria lista per il rinnovo del board, in programma il prossimo aprile. "Nonostante tale norma sia dichiaratamente ostile in quanto limita la capacità di Parmalat di distribuzione del dividendo nel prossimo decennio - sottolinea Intermonte -, ribadiamo la nostra visione positiva sul titolo a ridosso dell'assemblea non escludendo il rastrellamento di quote da parte di ambo i fronti contrapposti". E così Intermonte ha confermato la raccomandazione "speculative buy" su Parmalat con target price 2,55 euro.
COMMENTA LA NOTIZIA