Pari opportunità: Wef, Italia scivola nelle ultime posizioni in Europa

Inviato da Redazione il Mer, 13/10/2010 - 15:11
Italia fanalino di coda nell'Unione Europea per le pari opportunità. Una tendenza emersa dagli ultimi numeri diffusi dal "Global gender gap report 2010" del World Economic Forum. Nella classifica, che fotografa il divario di opportunità tra uomini e donne nel mondo, il Belpaese è scivolato al 74 esimo posto (due in meno rispetto allo scorso anno) su 134 paesi presi in considerazione. "L'Italia continua a essere uno dei Paesi dell'Ue con il punteggio più basso e è anche peggiorata ulteriormente rispetto all'anno passato", si legge nel rapporto del Wef. Una graduatoria che ci vede alle spalle di Ghana, Vietnam e Repubblica Domenicana.
A dimostrarsi vincente anche quest'anno è il modello scandinavo. I paesi nordici, con il quartetto Islanda, Norvegia, Finlandia e Svezia, hanno conquistato le prime posizioni del ranking. Gli Stati Uniti entrano quest'anno per la prima volta nelle prime venti posizioni, conquistando il 19esimo posto. L'indice del Wef, creato nel 2006, valuta complessivamente quattro aspetti: in primis la partecipazione e le opportunità economiche delle donne, l'accesso al mondo scolastico, le differenze tra uomo e donna in termini di salute e di aspettative di vita. E infine l'accesso del gentile sesso al mondo politico.
COMMENTA LA NOTIZIA