1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

I paradossi del socialismo alla venezuelana (Fondionline.it)

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Lo Stato continua a guadagnare posizioni nell’economia del paese, nel bel mezzo di un’ondata di consumismo.
Osservando da lontano i fatti venezuelani, l’osservatore europeo potrebbe pensare che Hugo Chavez ha realizzato il processo di nazionalizzazione dei settori produttivi strategici espropriando le grandi imprese. Niente di più falso. Le nazionalizzazioni sono state portate a termine nel pieno rispetto delle regole del gioco capitalista: acquistando dai legittimi proprietari le azioni necessarie a trasformare lo Stato nel socio di maggioranza.
Il paradigma di tali operazioni, libretto degli assegni alla mano, è stato l’acquisto della Cantv (l’emblema del processo di privatizzazioni voluto dal presidente socialdemocratico Carlos Andrez Perez), realizzato in due fasi. Nella prima fase è stato concluso un accordo con il consorzio Verizon, socio di maggioranza fino a gennaio, e successivamente è stata lanciata un’OPA. Risultato: il governo controlla l’86% delle azioni e punta a riprendere in mano il controllo del business della telefonia fissa e di una nicchia di quella mobile. Un processo identico è stato imposto alla Electricidad de Caracas (venduta in passato da imprenditori venezuelani alla società Usa AES). (Segue).