I paradossi del socialismo alla venezuelana (Fondionline.it) -3

Inviato da Redazione il Gio, 31/05/2007 - 09:53
L'economia del paese sudamericano fornisce continui segnali contraddittori. Nei supermercati si verifica una situazione ricorrente di scarsità di beni di consumo di base. Allo stesso tempo, i centri commerciali nascono come funghi nelle principali città del paese e le vendite di automobili hanno sperimentato incrementi esponenziali. Nei primi quattro mesi del 2007, le vendite di auto hanno registrato un incremento del 54% rispetto allo stesso periodo del 2006.
Il Governo diffonde le cifre che fotografano l'aumento dei redditi per promuovere la sua politica e, contemporaneamente, sostiene che la scarsità di alcuni prodotti sui banconi dei supermercati sia frutto delle scelte dei grandi gruppi di distribuzione che cercano di ostacolare la politica di Chavez.
I responsabili del settore imprenditoriale (oppositori dichiarati del Governo in carica) ammettono che c'è stato un aumento reale del potere d'acquisto, ma assicurano che la scarsità di alcuni bei si deve alla volontà di mantenere in vigore politiche di controllo dei prezzi.
La vittoria conseguita nelle ultime elezioni presidenziali (lo scorso 3 dicembre è stato rieletto per altri sei anni alla guida del paese) ha trasformato Chavez da politico con la reputazione di parlare molto e fare poco in presidente deciso a cancellare tale fama. Le nazionalizzazioni portate a termine fino a questo momento hanno collocato lo Stato in una posizione di controllo dei negozi strategici del paese, iniziando dall'industria degli idrocarburi che, pur essendo stata nazionalizzata già a partire dagli anni settanta, aveva sperimentato negli anni Novanta un processo di privatizzazione parziale denominato 'apertura petrolera' che ha consentito l'ingresso di grandi operatori del settore in aree considerate di minore importanza. Chavez ha utilizzato il suo potere (può governare per decreto per diciotto mesi) per costringere le aziende straniere interessate ad operare nel paese a diventare soci di minoranza di imprese miste capeggiate da PDVSA. A cura di www.fondionline.it
COMMENTA LA NOTIZIA