1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Paillettes e lustrini risplendono in Borsa, per Scarpis (Alto Capital II) interesse giustificato

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il mondo delle paillettes e dei lustrini è da qualche settimana diventato l’ombelico di Piazza Affari. O almeno ha avuto il merito di distogliere l’attenzione degli investitori dalle storie di matrimoni e fidanzamenti che si susseguivano alla velocità della luce tra le banche italiane. Il giallo Valentino non ancora svelato e che ha visto darsi battaglia a colpi di cents due giganti golia del mondo del private equity, Permira da un lato il fondo americano in Italia guidato da Marco De Benedetti, Carlyle, dall’altro ha fatto lievitare l’attenzione sul comparto moda. Stefano Scarpis, partner del fondo di private equity Alto Capital II, lo conferma. “Noi abbiamo fatto tre operazioni nel settore moda negli ultimi tre anni con Pi Quadro, Coccinelle e il Gruppo Arcte. Siamo stati degli antesignani. Si tratta di un interesse giustificato anche se oggi le società del lusso sono arrivate a quotare multipli interessanti”, spiega a Finanza.com Scarpis. Il fondo di private equity ha ceduto oggi il 90% di Arcte, società bolognese attiva nel settore della biancheria intima e del beachwear, che vanta noti brand come Argentovivo, Baci Rubati, Julipet ed Allen Cox con un fatturato di circa 50 milioni di euro a Mariella Burani. Il fondo di private equity gestito da Alto Partners SGR era entrato nel Gruppo Arcte nel 2005.