1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Pagamento debiti Pa: Cgia, a questo ritmo ultimo fornitore riceverà soldi solo a fine 2018

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Accelerare l’iter di pagamento dei debiti della Pa. Lo richiede la Ggia di Mestre nel commentare i dati diffusi dal ministero dell’Economia che ad oggi ha messo a disposizione agli enti locali 15,69 miliardi di euro per pagare i debiti della Pubblica amministrazione verso le imprese. A settembre potrebbe essere deliberata una nuova tranche di pagamenti.
“Benissimo – sottolinea Giuseppe Bortolussi, segretario della CGIA – rendiamo merito a questo Governo, al ministro Saccomanni e anche al precedente esecutivo che hanno messo al centro dell’agenda economica lo sblocco dei pagamenti della Pa”. Però secondo i calcoli della Cgia, ipotizzando che nel frattempo non si accumulino altri debiti, se si procederà erogando solo 20 miliardi all’anno l’ultimo creditore riceverà quanto dovuto alla fine del 2018. Previsione temporale che si basa su una stima della Cgia che dimensiona il debito accumulato dalla Pa in 120 miliardi. “Se ci si riferisce all’ipotesi redatta dalla Banca d’Italia che misura il debito della Pa in 91 miliardi (a nostro avviso, abbondantemente sottostimato) – conclude Bortolussi – l’ultimo fornitore verrà saldato entro il primo semestre del 2017”.