Pagamenti virtuali in continua crescita a quota 333 mld di transazioni

Inviato da Valeria Panigada il Mer, 18/09/2013 - 14:13
Il volume dei pagamenti non-cash continua a crescere e nel 2012 dovrebbe raggiungere i 333 miliardi di transazioni dopo l'incremento dell'8,8% registrato nel 2011. E' quanto emerge dai dati raccolti dal World Payments Report 2013 pubblicato oggi da Capgemini e Rbs. A determinare questo trend sono l'Europa Centrale, il Medio Oriente, l'Africa e i Paesi asiatici emergenti con una crescita dei volumi superiore al 20%, mentre l'America Latina si è assestata su una percentuale del 14,4%. Lo sviluppo che ha interessato queste regioni emergenti ha superato quello dei Paesi avanzati quali Nordamerica, Europa e mercati asiatici maturi, i quali hanno riportato una crescita più contenuta pur confermandosi come i maggiori attori nei pagamenti non-cash pesando insieme per oltre i due terzi dei volumi globali (76,9%). Le previsioni indicano tuttavia che i mercati emergenti di Asia e America Latina, sebbene stiano crescendo in maniera sensibile, dovranno attendere ancora almeno un decennio prima di superare i volumi di transazioni delle economie mature.
Le carte di debito e di credito restano il più diffuso strumento di pagamento non-cash davanti ai pagamenti attraverso internet e mobile, anche se le stime indicano che da qui al 2014 queste ultime due modalità cresceranno rispettivamente del 18,1% e 58,1% all'anno.
COMMENTA LA NOTIZIA