1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Dati Macroeconomici ›› 

Paesi Ocse, ancora in frenata la crescita economica

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Per i Paesi più industrializzati la crescita economica rimane fragile. È quanto emerge da una relazione dell’Ocse: nel corso del secondo trimestre del 2011 il Pil dei Paesi Ocse è cresciuto solo dello 0,2%, rispetto al +0,3% del trimestre precedente e al +1% del secondo trimestre del 2010.

Secondo l’Organizzazione si tratta del quarto trimestre consecutivo di rallentamento del tasso di crescita. Rispetto ai 12 mesi precedenti la congiuntura dell’area Ocse ha messo a segno un progresso dell’1,6%, in calo dal +2,4% rilevato alla fine del primo trimestre.


Tra le aree che hanno evidenziato le maggiori difficoltà spicca l’Unione Europea che ha mostrato una crescita dello 0,2% dallo 0,8% precedente. Situazione analoga per i soli Paesi dell’Eurozona.

Tra i singoli paesi Ue, in controtendenza l’Italia, che mostra un miglioramento del +0,3% dopo il +0,1% fatto registrare nei primi tre mesi dell’anno. La Gran Bretagna ha evidenziato un aumento del Pil dello 0,2% (rispetto al +0,5% del primo trimestre) mentre la Germania dello 0,1% (dal +1,3% precedente). La Francia ha registrato una crescita nulla dopo il +0,9% messo a segno nel primo trimestre.


Al di fuori del Vecchio Continente, gli Stati Uniti hanno evidenziato una crescita della congiuntura pari allo 0,3% dal +0,1% dei tre mesi precedenti (dato rivisto rispetto alla prima stima pari al +0,5%).
Ancora debole il Giappone ma in leggera ripresa visto che nel trimestre appena concluso il Pil ha registrato una contrazione dello 0,3% rispetto al precedente -0,9 per cento.

Commenti dei Lettori
News Correlate
MACROECONOMIA

Italia: prezzi alla produzione rallentano a maggio

In Italia l’indice dei prezzi alla produzione dell’industria diminuisce a maggio dello 0,3% rispetto al mese precedente, secondo i dati diffusi oggi dall’Istat, e aumenta del 2,8% nei confronti di maggio 2016 (contro il +3,7% di aprile). …

MACROECONOMIA

Italia: inflazione scende all’1,2% a giugno, deluse le attese

Rallenta l’inflazione in Italia. A giugno, secondo le stime preliminari, l’indice nazionale dei prezzi al consumo, al lordo dei tabacchi, diminuisce dello 0,1% su base mensile e registra un aumento dell’1,2% rispetto a giugno 2016 (era +1,4% a maggio…

ECONOMIA

Francia: fiducia consumatori balza a 108 punti a giugno

Netto incremento della fiducia dei consumatori francesi. A giugno, in corrispondenza con le elezioni che hanno dato la maggioranza assoluta del parlamento al partito del presidente Emmanuel Macron, l’indice sulla fiducia è schizzato a 108 punti dai 1…

MACRO

Germania: -1% m/m per prezzi importazioni a maggio

In Germania l’indice dei prezzi alle importazioni ha mostrato una flessione dell’1% su base mensile, in peggioramento rispetto al precedente -0,1% (stime Bloomberg a -0,6%). Su base annua il dato ha mostrato una crescita del 4,1%, in rallentamento ri…

MACROECONOMIA

Market mover: l’agenda macro della giornata

L’agenda macro di oggi prevede alle 11 l’inflazione preliminare dell’Italia che, dopo il -0,2% mensile di aprile, è vista in aumento dello 0,1%. Dagli Stati Uniti arriveranno i numeri su bilancia merci, compromessi immobiliari e scorte di petrolio. N…