Outlook Commissione europea: Ue, moderata ripresa attesa nella prima parte del 2013

Inviato da Daniela La Cava il Mer, 07/11/2012 - 14:26
L'outlook di breve termine dell'economia europea rimane fragile, ma un graduale ritorno a una moderata crescita è atteso nella prima parte del 2013, con un rafforzamento ulteriore nel corso del 2014. E' quanto emerge dall'outlook autunnale 2012/14 diffuso dalla Commissione europea. Secondo le stime snocciolate oggi dall'esecutivo guidato da Barroso il Prodotto interno lordo (Pil) nell'Unione europea dovrebbe contrarsi dello 0,3% nel 2012 e dello 0,4% nella zona euro. Nel 2013 la crescita dovrebbe attestarsi a +0,4% nell'Ue e a un +0,1% per l'eurozona. La disoccupazione continuerà a rimanere elevata.
"L'Europa attraversa un periodo difficile di riequilibrio macroeconomico che durerà ancora qualche tempo - ha commentato Olli Rehn, Commissario europeo per gli Affari economici e monetari. Secondo le nostre previsioni le prospettive di crescita dell'Europa miglioreranno in maniera progressiva a partire dall'inizio dell'anno prossimo. Le tensioni sui mercati si sono attenuate ma è presto per esultare". Rehn ha lanciato un monito preciso al Vecchio continente: "L'Europa deve continuare a combinare politiche di bilancio solide e riforme strutturali, per creare le condizioni per una crescita sostenibile in grado di ridurre la disoccupazione, che al livello attuale è troppo alta".
COMMENTA LA NOTIZIA