1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

L’ottava in Europa termina all’insegna degli acquisti

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Seduta in crescendo per i listini europei che dopo l’intonazione da “colomba” emersa dalle parole pronunciate ieri da Mario Draghi, oggi hanno capitalizzato l’annuncio del taglio dei tassi di riferimento e del tasso di riserva obbligatoria annunciato dalle autorità cinesi. Il benchmark ad un anno sui finanziamenti è stato ridotto da 4,60% a 4,35%, quello di riferimento sui depositi è sceso a 1,50% da 1,75% (rimossi i limiti al tasso praticato sui depositi) e il tasso di riserva obbligatoria per le banche è stato tagliato dello 0,5%. L’indice tedesco e quello francese hanno terminato l’ottava con un incremento del 2,88 e del 2,53 per cento chiudendo rispettivamente a 10.794,54 e a 4.923,64 punti. Guadagni più contenuti per Ftse100 (+1,06% a 6.444,08) e Ibex (+1,07% a 10.476,3).