1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

L’ottava in Europa si chiude in parità

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Borse europee chiudono piatte dopo le indicazioni contrastanti arrivate dai dati macro e il calo generalizzato del comparto energetico a seguito della conferma dell’output da parte dell’Opec. Londra e Francoforte hanno terminato l’ottava sostanzialmente invariate (-0,01 e +0,06 per cento) fermandosi a 6.722.62 e a 9.980,85 punti. Timido segno più per il Cac40 (+0,18% a 4.390,18) mentre l’Ibex è salito dello 0,4% fermandosi a 10.770,70. Con le quotazioni del Brent ai minimi da 4 anni, il titolo Total ha perso il 2,29%, Royal Dutch Shell è arretrata del 2,13% e BP è scesa dell’1,41%.

Nel corso della prima parte buone nuove dalle vendite al dettaglio tedesche (+1,9%) mentre indicazioni deludenti sono arrivate dall’indice che misura le spese dei consumatori francesi (-0,9%) e dal tasso di disoccupazione italiano (13,2%). Calo dallo 0,4 allo 0,3 per cento per l’inflazione europea a novembre (stima flash) e tasso di disoccupazione del vecchio continente che si è confermato all’11,5%.