Oro, la volatilità spinge il Cme Group ad alzare i margini del 19%

Inviato da Luca Fiore il Mar, 16/04/2013 - 16:30
Quotazione: PALLADIO
Quotazione: ARGENTO
Quotazione: DJAIG NAT GAS
Quotazione: PLATINO
Quotazione: GOLD
Il Cme Group ha annunciato di aver alzato, a seguito del crollo maggiore degli ultimi 30 anni, i margini per negoziare i contratti sul metallo giallo. A partire dalla chiusura di domani il deposito minimo per i future sull'oro salirà del 19% a 7.040 dollari.

Cresce anche il dato relativo l'argento, portato da 10.450 a 12.375 dollari. In questo caso l'aumento del margine richiesto si attesta al 18%.

L'incremento riguarderà anche altri metalli preziosi, con i margini richiesti per il palladio che saliranno del 14% e quelli per il platino del 19%.

Da segnalare come fuori dai metalli preziosi, ma sempre tra le materie prime negoziate sul circuito del Cme Group, gli investitori dovranno incrementare del 5,6% il valore dei margini richiesti per negoziare i contratti future del gas naturale.

Al momento sui circuiti del mercato Comex l'oro in versione spot fa registrare un timido tentativo di recupero dopo le pesanti flessione degli ultimi giorni, con le quotazioni che salgono del 2,25% a 1.377,68 dollari l'oncia.
COMMENTA LA NOTIZIA