Oro: tonfo dei prezzi dopo il discorso di Bernanke

Inviato da Luca Fiore il Mer, 29/02/2012 - 19:54
Crollo verticale per le quotazioni del metallo giallo. Dopo esser salito fino in quota 1.790 dollari l'oncia in scia della nuova immissione di liquidità da parte della Banca centrale europea, le quotazioni del future con consegna marzo quotato al Comex hanno registrato un tonfo a seguito delle parole del n.1 della Banca centrale statunitense.

Bernanke nel delineare i contorni di una ripresa difficile ha lasciato intendere che la Fed non metterà in campo un nuovo piano di allentamento quantitativo. La notizia ha spinto violentemente al ribasso il derivato sull'oro che in questo momento scende di oltre 70 dollari in quota 1.715 dollari l'oncia. Dall'altro lato, le parole di Bernanke hanno favorito il rafforzamento del biglietto verde. Il dollar index, l'indice che rileva le performance del biglietto verde nei confronti di un basket di valute, guadagna mezzo punto percentuale portandosi a 78,7 punti.
COMMENTA LA NOTIZIA