Oro: segno più per i prezzi, le scommesse nette lunghe ai minimi dal dicembre 2008

Inviato da Luca Fiore il Lun, 28/05/2012 - 15:10
La rimonta dei partiti pro-austerità in Grecia spinge al rialzo i prezzi dell'oro. L'allentarsi della tensione che circonda le nuove elezioni in Grecia sta favorendo gli asset più rischiosi indebolendo il dollaro. L'indice che misura l'andamento del biglietto verde contro un basket di valute, il dollar index, in questo momento quota in calo dello 0,4% a 82,07 punti. Segno più invece per i prezzi dell'oro che al Comex (agosto '12) sale dell'1,24% a 1.579,1 dollari l'oncia. Stando ai dati diffusi dalla Commodity Futures Trading Commission nella settimana al 22 maggio le scommesse nette rialziste sul mercato giallo sono scese a 77.318 contratti, il livello minimo dal dicembre 2008.
COMMENTA LA NOTIZIA