1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Oro: saldo settimanale torna negativo, atteso un nuovo intervento della Fed

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Debolezza per i prezzi dell’oro, in rosso nell’ultima seduta della settimana dello 0,4% a 1.228 dollari l’oncia. Al momento il saldo delle ultime cinque giornate segna un calo del 2,19% che, a meno di stravolgimenti, dovrebbe rappresentare il primo rosso settimanale dopo quattro segni più consecutivi.

Sulle quotazioni del bene rifugio per eccellenza pesa il nuovo incremento dei tassi che la Federal Reserve potrebbe varare nel corso del meeting del prossimo 14-15 marzo. Dopo le indicazioni da falco arrivate dall’audizione di Janet Yellen al Senato, le probabilità di una stretta a metà mese sono balzate (al momento è stimata all’88%) a seguito delle dichiarazioni rese da John Williams (Federal Reserve di San Francisco) e William Dudley (New York).

Williams ha rimarcato che un rialzo “sarà preso in seria considerazione” nel meeting di metà mese. “I rischi per l’outlook stanno iniziando ad inclinarsi al rialzo”, ha invece detto Dudley nel corso di un’intervista alla CNN International, e quindi chi propone nuove strette “è diventato molto più convincente”.

Questa sera è in calendario un nuovo discorso della chairwoman all’Executives Club di Chicago.