1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Oro: quotazioni tornano a scendere, dopo il 16 dicembre target in quota 1.000 dollari

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Dopo il timido segno più registrato ieri (+0,25%), tornano a scendere le quotazioni dell’oro. In maniera speculare rispetto ai mercati finanziari, che non stanno risentendo degli attentati di Parigi, l’oro non riesce a capitalizzare il suo status di bene rifugio. Dopo esser sceso fino a 1.064,4 dollari, il livello minore dal primo trimestre del 2010, al momento il future con consegna dicembre scambiato al Comex segna un rosso di un punto e mezzo percentuale a 1.067,1 dollari l’oncia.

“Sarà difficile vedere acquisti sull’oro nei prossimi giorni ed è probabile osservare nuovi attacchi derivanti da coperture”, si legge in una nota elaborata dagli analisti di Saxo Bank. “Dopo il 16 dicembre, post decisione della Fed, l’oro potrà spingersi ancora più basso” e “in caso di rottura del livello di 1.075 $/oz il mercato potrà spingersi al livello di supporto di 1045 $/oz, il minimo di febbraio 2010, in vista del livello psicologico di 1000 $/oz”.