Oro: quotazioni tornano a crescere, Goldman stima prezzi in quota 1.050 dollari a fine 2014

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Segno più per il future con consegna agosto sull’oro che avanza di mezzo punto percentuale a 1.326 dollari l’oncia. Dopo aver toccato il livello minimo da quasi tre anni lo scorso 28 giugno in quota 1.179,4 dollari, i prezzi hanno guadagnato il 12,5% spinti da un Bernanke che ha ribadito il sostegno della Fed alla prima economia,.

“Nel breve termine ci attendiamo quotazioni dell’oro sopra quota 1.300 dollari la tonnellata”, si legge nel Commodity Watch di Goldman Sachs. Per quanto riguarda il medio termine, “stimiamo un calo dei prezzi in scia del miglioramento dell’attività economica e di una conseguente diminuzione degli stimoli monetari”.

Una serie di fattori che secondo la banca newyorkese dovrebbero spingere entro fine 2014 il prezzo di un’oncia del metallo giallo in quota 1.050 dollari. La view a 12 mesi di Goldman vede i prezzi a 1.175 dollari l’oncia.