1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Oro: quotazioni penalizzate dalla crescita degli ordini all’industria

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Tornano a scendere le quotazioni del metallo giallo. Dopo due sedute positive in cui i prezzi erano saliti di oltre 43 dollari, segno meno per il future con consegna agosto sull’oro che in questo momento perde lo 0,6% portandosi a 1.248,7 dollari l’oncia. In attesa dei dati di venerdì relativi il mercato del lavoro a stelle e strisce, poco fa indicazioni ribassiste sono arrivate dall’indice che misura l’andamento degli ordini all’industria, saliti a maggio del 2,1%.

Indicazioni positive dalla prima economia rappresentano una cattiva notizia per i prezzi dell’oro perché aumentano le probabilità che la Fed riduca il piano di acquisto asset negli ultimi mesi del 2013. Nel secondo trimestre le quotazioni del metallo giallo hanno perso il 23% mettendo a segno la performance peggiore da metà anni ’70.

Ieri gli analisti di Barclays hanno annunciato di aver ridotto la stima 2013 sul metallo giallo portandola a 1.393 dollari l´oncia, quasi 100 dollari in meno rispetto ai 1.483 dollari stimati ad aprile.