Oro in forte calo su effetto Bernanke, quotazioni ai minimi a oltre due mesi

Inviato da Titta Ferraro il Gio, 20/06/2013 - 09:25
Forte discesa delle quotazioni dell'oro in scia alla conferma ieri sera da parte della Fed del probabile inizio della fase di riduzione degli acquisti di bond che ha comportato un repentino apprezzamento del dollaro. Il prezzo spot del metallo giallo è sceso questa mattina fino a 1.323 dollari l'oncia, sui minimi dalla scorso 16 aprile. La discesa ulteriore in area 1.321 porterebbe l'oro a testare i minimi da inizio 2011.
Il numero uno della Federal Reserve, Ben Bernanke, ha rimarcato che se l'economia statunitense continuerà a procedere verso la direzione prevista gli acquisti di bond potrebbero iniziare a diminuire entro la fine dell'anno per interrompersi a metà 2014 se il target di disoccupazione venisse raggiunto.
COMMENTA LA NOTIZIA