1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Oro in forte calo all’indomani del Twist, quotazioni scendono a 1.741 dollari

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Pesante calo per le quotazioni dell’oro all’indomani della presentazione dell’operazione Twist da parte della statunitense Federal Reserve. Al Comex il derivato con consegna dicembre scende del 3,67% portandosi a 1.741,8 dollari l’oncia, -66,3 dollari rispetto alla quotazione precedente. “Riteniamo che si tratti di una debolezza temporanea -si legge in una nota diffusa da Commerzbank- visto che il piano di swap annunciato dalla Fed è destinato a spingere al ribasso i tassi a lungo termine”.

“Probabilmente -continua la nota- l’attenzione degli operatori ora tornerà a rivolgersi alla crisi del debito dell’Eurozona, spingendo nuovamente al rialzo il prezzo del metallo giallo”. Dello stesso avviso Theresa Gusman, senior asset manager di Deutsche Bank, che nel corso di un’intervista rilasciata all’agenzia Reuters ha dichiarato: “riteniamo che i prezzi dell’oro continueranno a salire in virtù del loro ruolo di asset rifugio”.