1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Oro: Goldman vede prezzi a 1.300 dollari negli ultimi mesi del 2013

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Inizio di ottava in lieve territorio positivo per le quotazioni dell’oro. Segno più per il derivato con consegna dicembre sull’oro che dopo il +3,6% messo a segno nel corso della scorsa ottava oggi quota in rialzo dello 0,2% a 1.316,9 dollari l’oncia.

“Nonostante la conferma della view ‘neutral’ sulle commodity, riteniamo che per rame, semi di soia e oro esista un potenziale ribassista”, si legge in una nota preparata dagli an analisti di Goldman Sachs. “Tuttavia la mancata soluzione definitiva delle questioni statunitensi (“shutdown” e “tetto del debito”, ndr) potrebbe fornire una pausa di breve termine”, rilevano gli esperti del colosso statunitense.

In questo contesto, Goldman stima che le quotazioni del metallo giallo da qui a fine anno si attesteranno in quota 1.300 dollari l’oncia. Nonostante questo, Goldman conferma di attendersi che il miglioramento della congiuntura statunitense e il conseguente tapering spingeranno entro la fine del 2014 un’oncia d’oro a 1.050 dollari.