Oro: Goldman vede prezzi a 1.300 dollari negli ultimi mesi del 2013

Inviato da Luca Fiore il Lun, 21/10/2013 - 17:26
Inizio di ottava in lieve territorio positivo per le quotazioni dell'oro. Segno più per il derivato con consegna dicembre sull'oro che dopo il +3,6% messo a segno nel corso della scorsa ottava oggi quota in rialzo dello 0,2% a 1.316,9 dollari l'oncia.

"Nonostante la conferma della view 'neutral' sulle commodity, riteniamo che per rame, semi di soia e oro esista un potenziale ribassista", si legge in una nota preparata dagli an analisti di Goldman Sachs. "Tuttavia la mancata soluzione definitiva delle questioni statunitensi ("shutdown" e "tetto del debito", ndr) potrebbe fornire una pausa di breve termine", rilevano gli esperti del colosso statunitense.

In questo contesto, Goldman stima che le quotazioni del metallo giallo da qui a fine anno si attesteranno in quota 1.300 dollari l'oncia. Nonostante questo, Goldman conferma di attendersi che il miglioramento della congiuntura statunitense e il conseguente tapering spingeranno entro la fine del 2014 un'oncia d'oro a 1.050 dollari.
COMMENTA LA NOTIZIA