Oro: gli acquisti cinesi favoriscono il rimbalzo dei prezzi

Inviato da Luca Fiore il Lun, 08/07/2013 - 17:16
Tornano a crescere le quotazioni dell'oro. Dopo il tonfo a 1.206,9 dollari l'oncia fatto registrare venerdì a seguito della pubblicazione dei dati relativi l'andamento del mercato del lavoro statunitense, il saldo delle buste paga a giugno è risultato positivo per 195 mila unità, tornano a crescere le quotazioni del metallo giallo. Attualmente il future con consegna agosto scambiato al Comex quota in rialzo dell'1,8% a 1.234 dollari, 21,5 dollari in più rispetto al dato precedente.

Indicazioni rialziste arrivano dai dati relativi gli acquisti cinesi da Hong Kong, saliti a maggio del 25,8% annuo a 108,8 tonnellate, il secondo dato maggiore di sempre (136,2 tonnellate a marzo). Secondo gli strategist di Deutsche Bank la fase di correzione potrebbe esser quasi finita mentre nel corso di un'intervista il famoso investitore Jim Rogers ha detto di attendersi un calo dei prezzi sotto la fatidica soglia dei mille dollari l'oncia.
COMMENTA LA NOTIZIA