1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Oro: la crisi siriana spinge i prezzi ai massimi da quasi tre mesi

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

L’avversione al rischio torna a spingere le quotazioni del metallo giallo. Seduta all’insegna degli acquisti per il future più scambiato sull’oro, quello con consegna dicembre, che segna un incremento dell’1,9% portandosi a 1.419,7 dollari l’oncia, 26 in più rispetto al dato precedente.

Nonostante l’avvicinarsi del ritiro delle misure di stimolo da parte della banca centrale statunitense, l’escalation della crisi siriana sta spingendo gli acquirenti verso il metallo giallo, salito del 3,4% nelle ultime cinque sedute e del 7,3% nell’ultimo mese. Poco fa le quotazioni del derivato hanno toccato quota 1.423 dollari, il livello maggiore dallo scorso 6 giugno.