1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Oro: anche maggio si chiude in passivo, il Wgc stima un balzo della domanda asiatica

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Torna il segno meno sul metallo giallo. Seduta negativa per l’oro che al Comex arretra di oltre 17 dollari portando il future con consegna giugno a 1.394 dollari l’oncia, l’1,2% in meno rispetto al dato precedente. A maggio i prezzi del metallo giallo hanno evidenziato un calo del 4%, il settimo segno meno degli ultimi 8 mesi (+1% a marzo). Da inizio anno le quotazioni hanno lasciato sul campo il 17%.

Secondo gli ultimi dati diffusi dal World Gold Council, nel trimestre in corso la domanda di oro da parte degli acquirenti asiatici farà segnare un nuovo record compensando i deflussi da parte dei fondi Etf. “Nel secondo trimestre i mercati asiatici registreranno un nuovo record per la domanda di oro”, ha detto Marcus Grubb, managing director del Wgc. Secondo l’organizzazione che raggruppa le maggiori società del minerario aurifero, le importazioni indiane nel secondo trimestre si attesteranno a 350-400 tonnellate, il 200% in più rispetto a un anno fa.