L'oro aggiorna i record, tra gli analisti target anche a 1200 dollari

Inviato da Redazione il Mer, 07/10/2009 - 13:32

L'oro ha ritoccato i massimi storici raggiunti ieri. Il future sul metallo giallo con scadenza ottobre ha raggiunto su piattaforma elettronica i 1048,20 dollari, quello per dicembre i 1049,70 dollari. Il precedente record in intraday era stato fissato ieri a 1045 dollari. ll metallo ha intrapreso un deciso movimento rialzista a partire dalle 9.45 circa dopo una prima parte di mattinata in cui aveva mostrato un andamento sostanzialmente laterale.

 

Solo una temporanea impennata o il segnale di un movimento destinato a durare? Per il quarto trimestre dell'anno il consensus di Bloomberg indica un prezzo medio di 960 dollari per oncia, che presupporrebbe un ridimensionamento dei prezzi nelle prossime settimane, e un prezzo medio di 990 dollari nei primi tre mesi del 2010. Maggiormente positivi gli studi emessi più di recente, che risentono verosimilmente delle ultime evoluzioni dei prezzi. Deutsche Bank in uno studio datato 2 ottobre indica un prezzo medio per gli ultimi 3 mesi del 2009 pari a 1050 dollari e un ulteriore incremento a 1125 dollari nel primo trimestre 2010, con un picco a fine 2010 di 1175 dollari. Standard Chartered in un report di inizio mese arriva a ipotizzare addirittura quota 1200 dollari nel terzo trimestre del 2010.

 

Il metallo giallo beneficia da ieri della debolezza del dollaro in seguito alle indiscrezioni di stampa relative a una rideterminazione della divisa con cui avviene la liquidazione dei contratti su materie petrolifere, fino a oggi svolti con l'ausilio del dollaro e che potrebbero venire effettuati con un paniere di più valute. In una nota Mps Capital Services  suggerisce però che lo stesso metallo giallo potrebbe essere utilizzato nella quotazione del greggio insieme a un basket di valute. Contribuisce anche la sempre maggiore attenzione degli investitori, con l'oro detenuto dal maggiore Etf aurifero mondiale salito in prossimità dei massimi e con il lancio ieri da parte del Credit Suisse del suo primo Etf sull'oro fisico, il Gold Xmtch ETF, quotato sul SIX Swiss Exchange.
 
Marco Barlassina
COMMENTA LA NOTIZIA