1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Oro: +8% per la domanda del terzo trimestre, bene le richieste in arrivo dall’Asia

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La caduta dei prezzi ai minimi da oltre cinque anni ha permesso alla domanda di oro di crescere dell’8% nel terzo trimestre. È quanto si legge nel Gold Demand Trends, il report sull’andamento del mercato del metallo giallo elaborato dal World Gold Council. Tra luglio e settembre le richieste del metallo giallo si sono attestate a 1.120,9 tonnellate, in rialzo rispetto alle 1.041,9 tonnellate di un anno prima.

La domanda in arrivo dall’industria dei gioielli, pari al 60% del totale, ha messo a segno un incremento del 6% a 631,9 tonnellate, il livello maggiore dal 2008. +27% invece per la domanda da investimento, salita a 229,7 tonnellate, e +33% per le richieste di lingotti e monete a 295,7 tonnellate. In particolare evidenza i dati relativi Cina e India, i primi due consumatori mondiali di questo metallo, saliti del 70 e del 6 per cento.

Per l’intero 2015 il WGC ha confermato la stima sulla domanda a 4.200-4.300 tonnellate (900-1000 tonnellate per la Cina, 850-950 per l’India). Al momento un’oncia d’oro con consegna gennaio 2016 passa di mano a 1.086,2 dollari, lo 0,1% in più rispetto al dato precedente.