1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Ordini di vendita su Pirelli, la speculazione non molla la presa

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Ordini di vendita su Pirelli. Il titolo della Bicocca accusa un ribasso dell’1,79%, scambiando a quota 0,945 euro. Ma la speculazione non molla la presa. Anzi. “Le voci di un accorciamento della catena Pirelli-Telecom diventano sempre più insistenti. D’altra parte quale ragione potrebbe esserci dietro la cessione delle attività Cavi e Sistemi Energia e Telecom agli albori di turnaround?”, si chiedono gli analisti di AbaxBank. Il punto è un altro. Considerando che la posizione di Pirelli sulla volontà di cessione della quasi totalità delle attività nell’energia e telecomunicazione è ufficiale, avvalorando la tesi dell’esistenza già di compratori, si tratta di capire quale potrebbe essere l’entità in valore della cessione e quali operazioni potrebbero essere realizzate. Fatti due conti, secondo gli esperti della banca milanese, “le attività industriali in questione potrebbero valere complessivamente circa 1 miliardo di euro, ovvero, un EV di circa 1,65 miliardi di euro, valorizzando l’energia ad un Ev/ebitda a 6 volte e la parte telecom Ev/sales a 1 volta. Queste risorse dovrebbero servire a ricapitalizzare quantomeno Olimpia, trattandosi della società a monte di Telecom e in ultima analisi la società attraverso la quale viene esercitato il controllo”. “Diciamo che se Olimpia fosse più patrimonializzata, una sua fusione inversa con Telecom le permetterebbe di aumentare la quota di controllo e di sostenere con più facilità un’eventuale fusione con Tim, con effetti diluitivi su Olimpia”, spiegano gli esperti. “L’uso di carta potrebbe permettere di smussare eventuali variazioni significative del prezzo delle azioni coinvolte nell’operazione”. Confermato rating di outperform(l’azione farà meglio del mercato) su Pirelli con target price a 1,15 euro.