1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Ordini di vendita su Autostrade, pesa avvio procedura d’infrazione

QUOTAZIONI Atlantia
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il cartellino giallo estratto ieri dall’Unione Europea pesa sulla performance di Autostrade. Il titolo della società presieduta da Gian Maria Gros Pietro accusa un ribasso dello 0,75%, scambiando a quota 23,95 euro. Non scuotono l’azione nemmeno le reazioni del Governo italiano. “Da una testata viene sottolineata la reazione di Prodi che avrebbe parlato della volontà di obbedire a regole europee, che non siano presunte e viene sottolineata la durezza di tali parole”, ricordano gli analisti di Centrosim. Anche il ministro Di Pietro sostiene che l’azione del commissario UE è sbagliata nel merito e nel metodo. “A prescindere da tali commenti, che mostrano comunque una certa fermezza, riteniamo – continuano gli esperti – importante la volontà del Governo italiano di prendersi i due mesi concessi dalla Ue per rispondere alle contestazioni contenute nella procedura d’infrazione. Questo tempo potrebbe scontrarsi con la rigida volontà di Abertis ed Autostrade di concludere l’operazione entro il 31 dicembre”.