Ordini di acquisto incolonnati su Autostrade

Inviato da Redazione il Mer, 20/10/2004 - 15:54
Ordini di acquisto si incolonnano su Autostrade. Il titolo della società guidata da Vito Gamberale si muove in territorio positivo(+0,47%), scambiando a quota 17,21 euro. Movimento si registra anche sui volumi: sono, infatti, già passate di mano 1,5 milioni di azioni contro una media giornaliera delle ultime trenta sedute pari a 1,7 milioni di azioni. "E' un momento positivo per il settore autostradale. Con il prezzo alto del petrolio, le elezioni Usa in cui non si capisce chi vincerà e il quadro fiacco macro gli operatori non smobilizzano, ma continuare a rimanere sulle loro posizioni. Nel comparto tra Autostrade, Sias e Autostrade Milano-Torino
ci sono storie interessanti da seguire", dice un gestore. La giornata a sentir il gestore si annuncia importante per Sias. "Nella riunione preparatoria odierna del Cipe dovrebbe essere dato il via libera al progetto di prolungamento della Cisa. Lo ha affermato ieri l'assessore regionale ai trasporti dell'Emilia Romagna", dice l'esperto. "Il ruolo della Regione è sicuramente determinante per chiudere le intese territoriali e dotare la regione delle infrastrutture necessarie per lo sviluppo dell'opera", commenta un analista di una sim milanese. "Secondo le indicazioni dell'assessore, l'accordo di massima prevedrebbe investimenti complessivi per 1,2 miliardi di euro da dividersi equamente tra Sias e lo Stato. A fronte di questi impegni, Sias dovrebbe ottenere il prolungamento della concessione che attualmente scadrebbe il 31 dicembre 2010", conclude l'esperto.
COMMENTA LA NOTIZIA