1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Opec: rush petrolio in buona parte dovuto a mini-dollaro e speculazione

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Biglietto verde sotto accusa. L’Opec va all’attacco del dollaro che con la sua perdurante debolezza contribuisce all’impennata delle quotazioni del petrolio. Il presidente dell’Opec, Chakib Khelil, ha rimarcato come circa 40 dollari al barile dei 139 a cui è arrivato a quotare il greggio sono frutto della debolezza del biglietto verde oltre che della speculazione. Il presidente dell’Opec ha poi ribadito che l’offerta di greggio da parte del cartello petrolifero è “ampiamente sufficiente” e pertanto non è la causa dell’impennata del petrolio.