Opec: offerta di petrolio a dicembre ai massimi dall'ottobre 2008

Inviato da Luca Fiore il Lun, 16/01/2012 - 13:08
Il peggioramento della crisi europea del debito è destinato a ridurre ulteriormente la domanda di greggio nel 2012. È quanto si legge nel Monthly Oil market report dell'Opec, il documento diffuso a cadenza mensile dall'Associazione dei Paesi esportatori di petrolio. Nel 2012 la domanda globale è attesa a 88,9 milioni di barili al giorno, +1,06 milioni rispetto agli 87,84 milioni del 2011. L'incremento era stato in precedenza stimato a 1,07 milioni ed il dato nel 2011 si era attestato a 0,9 milioni. Il dato relativo la domanda di petrolio dell'Opec è stato alzato di 60 mila barili al giorno a 30,15 milioni.

Per quanto riguarda l'offerta, a dicembre l'output Opec si è attestato a 30,82 milioni di barili al giorno, il livello maggiore dall'ottobre 2008. L'Organizzazione dei Paesi esportatori è composta da Algeria, Angola, Ecuador, Iran, Iraq, Kuwait, Libia, Nigeria, Qatar, Arabia Saudita, Emirati Arabi e Venezuela.
COMMENTA LA NOTIZIA