1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Opa Parmalat: il Codacons chiede di bloccare l’operazione -2

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

L’OPA poi – spiega il Codacons – mette a rischio anche 1,4 miliardi di liquidità di Parmalat ottenuta dalle banche coinvolte nel crack della vecchia Parmalat e che dovevano essere destinati al solo sviluppo della nuova Parmalat. Con l’OPA Lactalis potrebbe esserci un ampliamento di sola facciata, perché le imprese acquistate in futuro da Parmalat potrebbero in realtà far riferimento alla stessa conglomerata SOFIL-Lactalis, la quale così potrebbe sbloccare quei fondi di 1,4 miliardi a fronte di un debito per l’acquisto di 3,5 miliardi di euro. La manovra avrebbe l’effetto di alleggerire notevolmente il peso dell’acquisizione. Inoltre, appare menomata anche la facoltà dei terzi di avanzare controproposte: l’assenza dei bilanci di SOFIL impedisce ad altri soggetti di sapere l’effettiva forza della controparte. Tale riduzione della platea dei possibili contendenti si traduce anche in una perdita per il mercato che non è in grado di individuare l’offerta più conveniente. Infine l’OPA, secondo l’associazione, costituisce un rischio per gli interessi dei consumatori, la cui risorse saranno drenate a favore di un’impresa francese che in passato non ha abbassato i prezzi, ma anzi ha lucrato sulle economie di scala. Anche la produzione lattiero-casearia d’eccellenza italiana non sarebbe garantita come oggi. Per tali motivi, il Codacons e l’Associazione Utenti Servizi Finanziari, Bancari e Assicurativi hanno chiesto al Tar di bloccare l’operazione.

Commenti dei Lettori
News Correlate
CALCIO

Juventus: acquisizione definitiva del calciatore Juan Cuadrado

La Juventus, che ieri si è laureata Campione d’Italia per il sesto anno consecutivo, ha emesso una nota per annunciare che “a seguito del verificarsi delle prestabilite condizioni contrattuali”, è scattato l’obbligo di acquisto a titolo definitivo da…

COLLOCAMENTO AZIONI

Emak: Yama avvia un collocamento sul 10% del capitale

Yama Spa, azionista di maggioranza di Emak con il 75,185% del capitale, ha avviato la cessione di massime 16,4 milioni di azioni, corrispondenti a circa il 10% del totale. Il collocamento verrà realizzato attraverso una procedura di accelerated book …

AIM

Safe Bag: titolo in asta di volatilità dopo massimo storico

Asta di volatilità per il titolo Safe Bag che, in rialzo del 15,77% a 3,46 euro, oggi ha fatto segnare un nuovo massimo storico a 3,466 euro.

La società, quotata sul listino AIM Italia, ha annunciato di aver vinto la gara presso l’aeroporto inte…

Euribor: tre mesi fissato a -0,329%

Il tasso Euribor a tre mesi è stato fissato questa mattina a -0,329%, in rialzo rispetto al fixing di venerdì 19 maggio che era pari a -0,331 per cento. …

Spread Btp-Bund a 173 punti base, rendimento al 2,12%

Lo spread tra il Btp a dieci anni e il Bund tedesco si attesta a 173 punti base. Il rendimento del bond decennale italiano sul mercato secondario è pari al 2,12%, mentre il tasso del Bund con pari scadenza viaggia in area 0,39 per cento.