1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Rating ›› 

Oil: Credit Suisse rivede al rialzo stime 2009, puntare sui titoli russi e kazaki -2

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Chi volesse puntare sui big del comparto, Credit Suisse consiglia di puntare su quelli russi e kazaki. “Continuiamo a preferire le società oil della Russia e del Kazakhstan, in particolare Rosneft, Lukoil e Kmg, grazie alla competitiva base dei costi e un accesso preferenziale alle ricche risorse domestiche”. Ma non solo. Anche la turca Tupras raccoglie il consenso della casa d’affari elvetica per la la sua attraente valutazione, la sua posizione di monopolio e il suo forte profilo di dividendo. Qualche dubbio invece sulle società petrolifere d’Europa. Per queste, “abbiamo ridotto le stime sul margine di raffinazione di almeno il 27% a causa della più debole domanda e della nuova competitività delle rivali asiatiche”, dichiarano gli esperti. Su questo principio, è stato ridotto il rating dell’ungherese Mol, da outperform a neutral, e della polacca Pkn, da neutral a underperform.

Commenti dei Lettori
News Correlate
RATING

Salini Impregilo: S&P conferma rating a BB+, outlook stabile

Standard & Poor’s ha confermato il giudizio su Salini Impregilo, con rating fermo al gradino BB+ e outlook stabile. L’agenzia statunitense ha spiegato che il portafogli ordini del gruppo permette di avere una visibilità dei ricavi futuri molto import…

RATING

Creval: Fitch taglia rating, outlook è negativo

Fitch Ratings ha ridotto il rating a lungo termine del Credito Valtellinese a “BB-“ da “BB” e il Viability Rating a “bb-“ da ”bb”, già posti sotto osservazione con implicazioni negative lo scorso 24 marzo. L’outlook è negativo.

INVESTIMENTI

Italia: ancora cautela su ritorno incertezza politica (analisti)

Prudenza sull’Italia. E’ il consiglio di Gilles Guibout, responsabile investimenti Equity Europa di AXA Investment Managers: “Il potenziale ritorno dell’incertezza politica in Italia suggerisce cautela”. Secondo l’esperto, l’andamento del mercato, so…