1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Ocse: riviste al ribasso stime di crescita dell’Italia

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La recessione economica proseguirà in Italia durante tutto il 2013 e l’Ocse ha nuovamente ritoccato verso il basso le previsioni di crescita del Belpaese. Secondo l’outlook semestrale diffuso questa mattina il Prodotto interno lordo (Pil) italiano dovrebbe contrarsi dell’1,8% nel 2013 rispetto al -1% stimato a novembre e dal -1,5% indicato a maggio. “La recessione italiana continuerà per tutto il 2013 – si legge nel sommario del capitolo dedicato all’Italia – con gli effetti dell’inasprimento di bilancio e delle condizioni del credito che pesano sull’attività economica”. Per vedere una ripresa bisognerà dunque attendere il prossimo anno, quando l’economia italiana, secondo le previsioni dell’Ocse, dovrebbe crescere dello 0,4% contro il +0,6% indicato in precedenza. L’Organizzazione parigina prevede inoltre un ulteriore peggioramento sul fronte della disoccupazione, con tasso atteso all’11,9% quest’anno e al 12,5% nel 2014.
Quanto al rapporto/deficit Pil quest’anno si manterrà al 3% (+3,3% la precedente indicazione dell’Ocse).