1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Ocse rileva il più alto divario tra ricchi e poveri degli ultimi 30 anni

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il divario tra ricchi e poveri nei paesi dell’Ocse ha raggiunto il livello più alto da oltre 30 anni. Secondo il rapporto diffuso oggi, il reddito medio del 10% più ricco è circa nove volte quello del 10% più povero. La disuguaglianza è aumentata anche in Paesi tradizionalmente egualitari, come Germania, Danimarca e Svezia (il rapporto è passato da 5 a 1 nel 1980 a 6-1 di oggi). Il divario è di 10 a 1 in Italia, Giappone, Corea e Regno Unito, e ancora più in alto, a 14-1, in Israele, Turchia e Stati Uniti. Il peggior divario tra i Paesi dell’Ocse si trova in Cile e Messico dove i redditi dei più ricchi sono più di 25 volte quelli dei più poveri. Ciò dipende dai sistemi fiscali e previdenziali adottati e per questo l’istituto invita i governi a rivedere i sistemi di tassazione e di agevolazione fiscale.