Ocse: politiche monetarie devono rimanere accomodanti, auspica taglio tassi da parte di Bce

Inviato da Alberto Bolis il Mar, 06/05/2014 - 11:47
Le politiche monetarie delle Banche centrali devono rimanere accomodanti, specialmente nell'Eurozona, dove è auspicata una ulteriore riduzione dei tassi d'interesse in scia al rischio di bassa inflazione. E' quanto emerge nell'ultimo Economic Outlook dell'Ocse. Secondo l'organizzazione parigina, negli Stati Uniti la Federal Reserve gradualmente terminare nel corso del 2014 il suo piano mensile di acquisto asset e i tassi d'interesse dovrebbero iniziare ad essere alzati nel 2015. "Viste le fragilità finanziarie dell'area euro è urgente migliorare la salute del comparto bancario, completare il sistema di unione bancaria e implementare ulteriori riforme", spiega l'Ocse nell'Economic Outlook.
COMMENTA LA NOTIZIA