Ocse: Pil Italia, peggior calo annuo del G20 nel II trimestre. Ma la recessione rallenta

Inviato da Flavia Scarano il Gio, 12/09/2013 - 12:46
L'Italia è il paese del G20 che ha registrato il maggior calo tendenziale del Pil nel secondo trimestre. Il prodotto interno lordo del Belpaese nel periodo in esame è sceso del 2,1% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. Lo rende noto l'Ocse. La Cina ha invece messo a segno il record di crescita tendenziale (+7,5%) nel secondo trimestre. L'organizzazione ha però fatto notare un rallentamento della recessione in Italia: il Pil italiano, contrattosi per l'ottavo trimestre consecutivo, risulta infatti sceso dello 0,3% rispetto al primo trimestre del 2013, quando l'economia era arretrata dello 0,6%.
COMMENTA LA NOTIZIA