1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Occasioni appetibili dalle obbligazioni bancarie

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

“Le obbligazioni bancarie rappresentano oggi una delle poche opportunità appetibili rimaste in circolazione, con particolare riguardo ai portafogli ben diversificati, con elevata esposizione alle banche della periferia europea.” E’ questa l’opinione di Francesco Castelli, gestore di Lemanik Selected Bond.

Secondo il gestore, la BCE difenderà strenuamente la solvibilità dei titoli senior bancari, che possono essere quindi inseriti nei portafogli con maggiore serenità, mentre vi sono opportunità ancora maggiori nei titoli subordinati: in questo caso, tuttavia, si ritiene necessario l’occhio di un esperto, sia per evitare qualche episodio circoscritto di default, sia per orientarsi correttamente in un panorama di titoli subordinati caratterizzati da una complessità crescente (CoCo, AdditionalTier 1, Lower Tier 2).

Per Castelli, il 2014 sarà caratterizzato dal percorso di stabilizzazione dell’economia europea, mentre sotto le spinte della Bce il sistema bancario emergerà fortemente rafforzato: in tal modo verranno progressivamente superate le paure emerse tra il 2008 (fallimento di Lehman) e il 2011 (tracollo della periferia e del sistema bancario spagnolo) che hanno penalizzato l’investimento in titoli bancari.

“Il processo non sarà facile né indolore”, spiega Castelli, “si attendono numerosi aumenti di capitale, anche in Italia, e i recenti movimenti di un titolo come il Banco Popolare confermano che tali richieste hanno un impatto pesante sugli azionisti. Inoltre, potrà esserci anche qualche sorpresa negativa in alcuni casi isolati nel settore dei subordinati bancari, dove l’Unione Europea potrà chiedere dei sacrifici monetari per risanare i bilanci. Nel complesso, tuttavia, questa volatilità e questa incertezza generano ottime opportunità di investimento”.